Che cosa sono gli stucchi e le pitture murali?

PITTURE MURALI ( Decorazioni e Trompe-oeil )
STUCCHI MURALI ( Decorazioni a rilievo )

Le decorazioni pittoriche e a stucco danno espressione completa a quella che è tutta la mia arte perché ho il disegno, il colore e con esso la pittura, la plasticità delle forme e quindi la scultura.
La mia ispirazione per le decorazioni sia a pittura che a stucco è il Rinascimento il quale ha le sue fondamenta nella classicità greca e romana; il passato classico, come appunto si faceva nel Rinascimento, lo rielaboro per dar vita a nuove creazioni originali. Prendo ad esempio anche l 'arte barocca che era considerata uno stile "anticlassico" per eccellenza dove l'artista andava al di là delle regole mettendoci del suo. Del barocco amo questa libera espressione, il virtuosismo con la sua ricchezza di forme e colori, l'esuberanza, la teatralità.
La pittura che eseguo su muro è una pittura a secco contrariamente alla tecnica di pittura a fresco in cui appunto si dipinge sull'intonaco umido, fresco che richiede una certa preparazione del muro. Serve la stesura di un primo intonaco chiamato arriccio sul quale viene applicato lo strato dell' intonaco destinato a ricevere il colore detto tonachino che deve essere steso soltanto sulla superficie destinata a essere dipinta nel corso della giornata. Il disegno viene tracciato sulla superficie ruvida dell'arriccio con ocra rossa, la cosiddetta sinopia, che viene poi ricoperta man a mano dal tonachino sul quale si traccia ancora il disegno con il verdaccio ( un misto di nero e calce spenta bianca) e il cinabrese ( un rosso ottenuto con una mistura di sinopia e calce spenta bianca).
La tecnica dell'affresco era faticosa e richiedeva un grande lavoro manuale così in seguito, tra la fine del Quattrocento e l'inizio del Cinquecento, si introdusse l'uso del cartone che permetteva di riprodurre il disegno direttamente sul tonachino. L'artista creava il cartone mentre l'esecuzione veniva lasciata, completamente o in parte, agli aiuti.
L'affresco è un'arte antica. Erano affreschi probabilmente le pitture murali greche e sicuramente quelle pompeiane.
In età paleocristiana e nel primo medioevo si realizzavano pitture murali con metodi misti. Gli artisti dei mosaici dei secoli XII e XIII ripresero il metodo tracciando il disegno sull'intonaco ruvido che veniva ricoperto a scansioni giornaliere da un intonaco liscio. Su questo si tracciava ancora il disegno per poi collocarvi le tessere. Sembra sia stato il procedimento del mosaico a sollecitare la rinascita dell'affresco a Bisanzio e in Italia alla fine del Duecento. Nell'Ottocento alcuni artisti ovviarono alle difficoltà di esecuzione dell'affresco adottando la tecnica più semplice del marouflage, in cui il colore veniva fissato con una mistura a base di colla.
Per la complessità dell'esecuzione di questa tecnica, per la grande laboriosità che richiede che va sostenuta necessariamente anche da altre figure ho preferito dedicarmi alla pittura diretta su muro che posso eseguire quindi in perfetta autonomia. Per tracciare il disegno posso ricorrere all'uso del cartone come veniva fatto nel passato oppure scegliere di abbozzarlo a mano libera. Il muro deve essere sano quindi senza con umidità e ben liscio privo di asperità per una base ottimale a ricevere l'opera.
La pittura può essere anche a Trompe-oeil ( "inganno ottico " parola derivante dal francese ad indicare un tipo di pittura nel quale si raggiunge un inganno dell'occhio cioè un'illusione della realtà ottenuta con una certa cura del particolare e con il virtuosismo prospettico).
Per le opere realizzate a stucco si tratta di sculture a basso o medio rilievo dove utilizzo materiale murario di ottima qualità. Lo stucco è stato usato a scopi decorativi fin dall'antichità come in Egitto, in età ellenistico-romana, in area etrusca, in epoca augustea; tra l'altro lo stucco ebbe ampia diffusione anche nell'Islam.
Inizialmente l'impasto per le decorazioni a rilievo veniva fatto molto semplice con quel che si trovava intorno quindi acqua e sabbia per andare sempre più a perfezionarsi aggiungendo all'impasto polvere finissima di marmo e modellando le forme su anime di sassi, mattoni e tufo.
Nel seicento e nel settecento c'è stata la realizzazione di sculture in stucco a tutto tondo su un'armatura metallica della quale mi servo anch'io quando devo alzare ad una certa altezza dal muro di base.
L'arte dello stucco si è sviluppata prevalentemente in Lombardia dove venivano realizzate opere su propri disegni o su modelli di artisti famosi.
Lo stucco avendo una derivazione classica veniva spesso usato nella decorazione architettonica neoclassica, soprattutto negli interni come lesene, cornici, candelabra, rosoni, rilievi a cammeo.
Le mie decorazioni sono sia per l'interno che per l'esterno di abitazioni private, locali pubblici come ristoranti, alberghi, bar , bed and breakfast ecc.
La fonte delle idee a cui attingo è sempre quella classica (quindi con caratteristiche di armonia, perfezione, equilibrio) per poi realizzare l'opera personalizzata anche e soprattutto in base al contesto in cui va inserita.
Per questo motivo organizzo sempre un incontro con il cliente per un sopralluogo sul posto dopodiché realizzo un bozzetto dell'opera da realizzare.

IDEE DI OPERE DA REALIZZARE :
-Fascie e angoli decorativi dipinti o a rilievo in stucco
-Figure a soffitto e a parete dipinte o a rilievo in stucco
-Decori a motivo per soffitto in pittura o a rilievo in stucco
-Cornici a rilievo pittorico e a rilievo in stucco con ritratti o altre figure a pittura o a rilievo in stucco
-Trompe-oeil di paesaggi con decori a rilievo in stucco
-Porte dipinte anche a trompe-oeil
-Nicchie a trompe-oeil con decori in stucco
-Riproduzione di opere celebri a pittura o a rilievo in stucco
-Camini da decorare a pittura o a rilievo in stucco
-Battiscopa decorati a pittura o a rilievo in stucco.

Galleria opere realizzate: